CENTRO AUSILIARIO PER I PROBLEMI MINORILI

<

Abbiamo un nuovo corso in programmazione!

Aiutaci a regalare un sorriso!

Basta poco per aiutarci ad aiutare un bambino in difficoltĂ .

CERCO FAMIGLIA

Vuoi diventare una “famiglia affidataria”?
L’affido è un aiuto concreto attraverso l’accoglienza di bambini o ragazzi, allontanati dal nucleo familiare per gravi disagi, fino a quando potranno fare ritorno dai propri genitori.
È un’esperienza intensa, a volte difficile, ma positiva per il bambino e per le persone che scelgono di aiutarlo a crescere.

Ecco alcune delle nostre storie in cui potreste essere coinvolti:

STORIA DI ROSI

Rosi ha 3 anni e vive in comunità da 2; è una bambina con una buona capacità di comprensione, ma ha bisogno di essere stimolata per fare attività. Ha scarsa iniziativa e poca creatività.
I suoi sbalzi di umore influiscono sulla sua capacità di interagire con i bimbi della sua età, ma sta migliorando e negli ultimi tempi si rapporta con gli educatori della comunità in modo abbastanza sereno: è in grado di comunicare i suoi bisogni e accetta le indicazioni degli operatori. La mamma pur volendole bene ha grosse difficoltà a gestire la bambina che a sua volta non riesce a vedere nella madre un riferimento sicuro e significativo.
Il CAM cerca una famiglia affidataria che risieda in Lombardia, con o senza figli, che possa garantire a Rosi un percorso di crescita sereno e stabile.

STORIA DI BENEDETTA

Benedetta ha 12 anni e vive in comunità da 2; è una ragazzina taciturna e introversa che fatica a esprimere emozioni e preferenze. Nonostante le sue difficoltà è riuscita nel tempo a instaurare una buona relazione con gli altri ospiti della comunità, condividendo con loro attività ludiche e creative. Si mostra adeguata e rispettosa attenendosi alle regole, accettando e rispettando le richieste degli educatori; anche gli insegnanti riportano comportamenti adeguati in ambito scolastico.
La relazione con l'unica figura genitoriale rimasta è povera di contenuti: non ci sono scambi affettivi e la vicinanza emotiva è scarsa. Nel progetto di affido sono previsti sporadici incontri con una sola figura familiare.
Il CAM cerca una famiglia affidataria senza figli o con figli grandi che possa accogliere e accompagnare per un tempo molto lungo Benedetta nel suo percorso di crescita. La famiglia deve risiedere in Lombardia.

STORIA DI CECILIA

Nella comunità in cui è stata accolta Cecilia, 10 anni, è sempre impaurita, e sta in disparte per non farsi notare: un comportamento di difesa, acquisito con sofferenza in famiglia, dove ha visto cose che non dovrebbero accadere di fronte ai piccoli.
Cerchiamo una famiglia che possa aprire le braccia a Cecilia per farla sentire sicura, protetta, amata ed aiutarla a crescere in un ambiente sereno dove c’è rispetto e cura per l’altro.
La famiglia disponibile ad accogliere Cecilia deve risiedere a Milano o nell'hinterland.

STORIA DI TRE FRATELLINI

Sono tre: due maschi di 8 e 5 anni e la loro sorellina di 6 anni, fuggiti da un paese in guerra.
Dopo molte peripezie sono giunti in Italia, ma il papà non c’è più e la mamma non è in grado di farsi carico di loro.
Cerchiamo per loro delle famiglie che li accolgano, per poter crescere in serenitĂ  e sicurezza.
Le famiglie disponibili ad aiutare questi bambini devono risiedere a Milano o nell'hinterland.

STORIA DI PIETRO

Pietro, 11 anni, vive in una comunitĂ  da due anni.
Il padre non è presente nei confronti del figlio e la madre si ritiene d’accordo per l’affidamento.
A causa della sua difficile infanzia ha bisogno di cure e attenzioni. A scuola è molto ben voluto, sia dai compagni sia dalle insegnanti perché è un “coccolone”.
Il CAM cerca per lui una famiglia solare in grado di trasmettergli la serenitĂ  che si merita, con o senza figli, e residente in Lombardia in modo tale da poter incontrare la madre.

STORIA DI MATTEO

Matteo, 4 anni, ha bisogno di essere coccolato.
Il piccolo Matteo vive in una famiglia con condotte al limite della legalità, che non gli dà il calore e le attenzioni che dei genitori dovrebbero dare al proprio figlio. La madre è una figura trascurante, e il bambino ha bisogno di un supporto affettivo in previsione della sua crescita.
Il CAM cerca per lui una famiglia residente a Milano o nell'hinterland con o senza figli, in grado di proteggerlo e accudirlo in un ambiente positivo.

STORIA DI DANIEL

Daniel è un bel bambino di 5 anni, sveglio e intelligente, che non ha mai avuto l’esperienza di una vera famiglia.
I genitori vivevano nell’illegalità, commettendo reati; la mamma ha trascorso la gravidanza in una casa di accoglienza ”Mamma-bambino” fino alla sua nascita, poi è scappata pochi mesi dopo; il bimbo dal 2012 è stato inserito in una comunità, dove è cresciuto con un adeguato sviluppo cognitivo, ma disarmonico dal lato affettivo.
Daniel cerca una famiglia che gli offra calore ed affetto, per potersi sentire finalmente protetto e sicuro.
La famiglia disponibile ad aiutare Daniel deve risiedere a Milano o nell'hinterland.

Buone notizie!
Daniel ha trovato una nuova famiglia, con una sorellina di 7 anni, che l’ha accolto con gioia e amore.
Daniel è ancora un po’ chiuso e diffidente, ha ancora timore dell’abbandono e spesso di notte vuole andare nel lettone dei suoin nuovi genitori, che lo accolgono e lo rassicurano.
Si sta pian piano aprendo e ride sempre di piĂą, specialmente quando gioca con la sorellina

Chi pensasse di poter accogliere i nostri bambini, può contattare l’Ufficio Affidi del CAM., via Vincenzo. Monti 11, 20123 Milano (chiedere di Franca Assente), telefono 02 48513608, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30, oppure inviare una e-mail a affidi@cam-minori.org.