La continuità degli Affetti nella tutela dei minori

CORSO ONLINE – Piattaforma Zoom

8 giugno 2022 dalle ore 9.00 alle ore 17.00

PREMESSA

Negli ultimi anni, prima e dopo l’approvazione della legge 173/2015, si è molto parlato della importanza della continuità affettiva nella crescita di un bambino. Per garantire tale continuità la legge ha espressamente previsto la possibilità che il minore in affido possa essere adottato dalla famiglia affidataria qualora sia dichiarato adottabile.

Quale interpretazione si deve dare a questa legge? Come gestire il passaggio dall’affido all’adozione? Quando è opportuno che esso si verifichi? Come accompagnare i diversi attori coinvolti?

Più in generale, capire come sia possibile garantire una efficace continuità affettiva nella vita dei minori che hanno vissuto e stanno vivendo difficili storie familiari rappresenta una questione molto complessa per gli operatori psicosociali che di questi minori sono chiamati ad occuparsi. In altre parole, quanto è davvero importante garantire che le relazioni instaurate con familiari e con altre figure significative non vengano perdute nel corso dei cambiamenti che spesso caratterizzano le storie di questi bambini e adolescenti?

Si tratta di un argomento complesso che implica aspetti giuridici, psicosociali, educativi ed etici. Il corso di formazione intende approfondire questa tematica con particolare riferimento agli ambiti dell’affido familiare e dell’adozione nelle sue diverse tipologie.

Destinatari

Il corso è rivolto agli assistenti sociali, psicologi, neuropsichiatri, educatori, giudici minorili, avvocati e a tutti coloro che, a diverso titolo, si occupano di tutela minorile.

Obiettivi

  • Comprendere quali valenze e quali effetti può avere per il minore la separazione dalla sua famiglia di origine.
  • Individuare criteri teorico-operativi per accompagnare il minore nella transizione dall’affido all’adozione nella stessa famiglia (quando farlo, perché farlo, come farlo).
  • Approfondire potenzialità e limiti della “continuità degli affetti”, con particolare attenzione alle risonanze emotive che possono essere attivate negli operatori.

Metodologia

Il corso prevede contributi teorici del docente e il coinvolgimento attivo dei partecipanti attraverso lavori di gruppo, discussione di casi, esercitazioni.

Contenuti

  • La legge 173/2015: quale applicazione? Interpretazione restrittiva versus interpretazione estensiva.
  • Dall’affido all’adozione: potenzialità e criticità.
  • Continuità e appartenenza quale integrazione?

Docente

Marco Chistolini, psicologo e psicoterapeuta, responsabile Scientifico CIAI e consulente CAM, esperto in problematiche minorili e della famiglia.

Iscrizioni

Per le iscrizioni è necessario compilare il modulo di adesione al seguente link: https://forms.gle/zv8pnqX9xU8voGYZ6

Sono stati richiesti i crediti ECM Crediti all’Ordine degli Assistenti Sociali.

Quota di partecipazione: € 110,00 (esenti da IVA)

Il bonifico verrà richiesto al raggiungimento minimo di adesioni previsto per l’attivazione del corso.

Il corso è a numero chiuso.

La disdetta può essere scritta o telefonica entro 10 gg prima dell’inizio del corso. In caso di non partecipazione e disdetta nei tempi previsti è possibile richiedere il rimborso della quota di iscrizione già versata.